Spread the love

I dipendenti della pubblica amministrazione che sceglieranno di poter lavorare da casa avranno assicurato il diritto alla disconnessione. La garanzia di una fascia oraria in cui non saranno tenuti a leggere le email, a rispondere alle telefonate e ai messaggi, e ad accedere e a connettersi al sistema informativo dell’amministrazione. A prevederlo è la bozza sul lavoro agile allo studio del ministero guidato da Renato Brunetta che dovrebbe poi confluire nella legge di stabilità.

«La prestazione lavorativa viene eseguita in parte all’interno dei locali dell’amministrazione e in parte all’esterno di questi. Ma in ogni caso entro i confini del territorio nazionale, salva l’ipotesi in cui la sede di lavoro sia collocata in uno Stato estero». Si vigilerà, quindi, affinché non si ripetano casi spiacevoli, come quei lavoratori che hanno sfruttato lo smart working per prendersi una vacanza alle Canarie o alle Maldive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *