Spread the love

Il super green pass che scatterà in zona bianca a partire dal prossimo 6 dicembre. Chi non ha il vaccino non potrà entrare in bar e ristoranti o altri luoghi al chiuso, come palestre, impianti sportivi, spettacoli, feste, discoteche e cerimonie pubbliche. Non potrà nemmeno soggiornare in albergo.

Questo regime resterà in vigore fino al prossimo mese di gennaio 2022, ma la data esatta resta ancora da stabilire. In caso di passaggio a zona gialla o arancio, inoltre, le attività che finora erano state sottoposte a limiti e restrizioni resteranno aperte, ma solo ed esclusivamente a possessori del super green pass, vaccinati e guariti.

E ancora, si pensa anche all’introduzione dell’obbligo vaccinale per amministrativi del servizio sanitario nazionale, insegnanti e personale della scuola, forze di polizia e militari da metà dicembre prossimo;

– riduzione della validità del green pass, da 12 a 9 mesi;

– intensificazione dei controlli sul rispetto delle norme da parte di prefetti e Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica.

– Ipotesi di introdurre l’obbligo di green pass (non il super green pass) per i treni. Al contrario, non dovrebbe essere richiesta la certificazione verde per metro, bus e tram.

Infine anticipazione della terza dose di vaccino (da somministrare a 5 mesi dalla seconda, anziché a 6), apertura della campagna vaccinale per la terza dose anche ai cittadini e alle cittadine al di sotto dei 40 anni. Mentre per gli under 12, si attendono nuove decisioni di Ema e Aifa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *