Spread the love

Un infortunio mortale si verificato sul lavoro in una fabbrica di imballaggi, alla ‘Cavalleri Unipersonale’ ad Arquata Scrivia, in provincia di Alessandria, ai confini con la Liguria.

La vittima è Davide Scanio, 32 anni appena compiuti, un bellissimo ragazzo dagli occhi chiari e capelli biondi, residente in paese. E’ stato agganciato da un macchinario a rotazione vicino al quale stava lavorando e scaraventato per terra.

Dopo aver battuto violentemente la testa a terra e è morto sul colpo.

ph crediti facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.