Spread the love

Il ministero della Salute in una nota inviata alla Regione Calabria, in seguito alla richiesta di ricezione di chiarimenti sul coinvolgimento dei medici di medicina generale nella campagna vaccinale, ha specificato quanto segue: “Il Protocollo d’intesa siglato il 21 febbraio scorso tra il Governo, le Regioni e le Province autonome e le Organizzazioni sindacali della medicina generale, definisce la cornice nazionale e le modalità il coinvolgimento diretto dei medici di medicina generale nella campagna vaccinale nazionale anti-COVID-19, da declinare successivamente a livello regionale”.

“Presupposto del predetto Protocollo d’intesa – spiega ancora il Ministero della salute – è la previsione delle “vaccinazioni non obbligatorie”, alle quali è riconducibile la vaccinazione anti-COVID-19, tra le funzioni e i compiti dei medici di medicina generale previsti dall’articolo 45 dell’Accordo collettivo nazionale vigente del 23 marzo 2005 e successive modifiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *