Spread the love

Il Governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, è finito dalla scorsa settimana sotto scorta a causa delle decine di minacce ricevute dal mondo No vax dopo essersi espresso più volte a favore della campagna vaccinale.

Lo riporta il quotidiano Il Piccolo precisando anche che due persone lo accompagnano ovunque egli vada.

“Spero – conferma Fedriga – soprattutto per la mia famiglia, che questa situazione possa risolversi nel minor tempo possibile”. Sabato scorso al governatore è stata somministrata la terza dose di vaccino di Moderna.

“Mando un abbraccio all’amico Fedriga per le vili minacce ricevute da fanatici no green pass per la sua posizione chiara e ferma a tutela della salute dei cittadini e della ripresa economica. Con Max, dalla sua stessa parte, dalla parte di chi ha a cuore l’Italia”. Lo scrive sui social il ministro della P.a Renato Brunetta.

“Vicinanza e solidarietà a Massimiliano Fedriga per le pesanti intimidazioni da parte di gruppi di no vax. Conoscendo Massimiliano avranno l’effetto opposto come lo hanno su chi sa di avere responsabilità importanti a salvaguardia della sicurezza e della salute della nostra comunità”. In un Twitter il Presidente di Italia Viva Ettore Rosato.

Decine le lettere minatorie e le scritte sui muri nei suoi confronti. Di qualche settimana fa, invece, la scritta “A morte Fedriga” comparsa su un’abitazione abbandonata in provincia di Udine.

ph crediti tg24sky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.