Spread the love

Via libera definitivo della Camera alla riforma del processo civile. Il testo della legge è stato approvato oggi a Montecitorio con 364 voti a favore, 32 contrari e sette astenuti. A dare parere negativo sono stati i deputati di Fratelli d’Italia e di Alternativa.

L’obiettivo principale è quello di ridurre del 40% i tempi di attesa dei processi. Ecco le principali novità del provvedimento.

Ricorso più frequente ai riti alternativi per la risoluzione delle controversie, che tende a favorire la conciliazione, negoziazione assistita e arbitrato, anche attraverso l’aumento degli incentivi fiscali. Questi verranno apposti sull’imposta di registro, spese di avvio della procedura di mediazione, indennità spettanti ai vari organismi e sulla procedura di riconoscimento del credito di imposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *