Spread the love

Ria Aoki, primo violoncello della Kids Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, ha 9 anni e origini giapponesi, e per qualche secondo, è salita sul podio, tenendo in mano la bacchetta e dando il la all’orchestra.

Ad aiutarla è stato il grande direttore Riccardo Muti, che alla fine della brevissima performance ha chiamato l’applauso e dato un bacio sulla fronte di Ria. “Quando Muti mi ha messo la bacchetta in mano ho tremato – ha dichiarato la bambina – ma è stato fantastico e non lo dimenticherò mai”.

 Il direttore si è anche complimentato con la giovane timpanista Alessia Spanò e con tutta l’orchestra, che si è esibita per lui con la sapiente guida di Michele De Luca, apprezzando in particolare l’esecuzione della ouverture Egmont di Beethoven.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.