Spread the love

Due donne sono finite a distanza di poche ore l’una dall’altra sulla banchina del Tevere. E ora sono ricoverate in ospedale in gravissime condizioni di salute, entrambe al San Camillo di Roma.

Polizia e carabinieri indagano sulle dinamiche dell’incidente, per capire cosa sia realmente accaduto nella tarda serata di mercoledì nei pressi di San Pietro e giovedì mattina a ponte Marconi. Nel primo caso sembra si sia trattato di un drammatico incidente, forse un’imprudenza, nel secondo invece un tentativo di suicidio. A confermarlo in questo caso la testimonianza di una passante, sentita dagli investigatori dell’Arma, mentre nel primo episodio c’è quella del marito della vittima, un agente finanziario in luna di miele con la moglie da alcuni giorni.

Kristin Falterman Cazenave ha 34 anni ed è stata trasportata in codice rosso da un’ambulanza dell’Ares 118 dopo l’allarme lanciato dal marito Stephen V., di 35, con il quale si è sposata a fine ottobre negli Stati Uniti. Al vaglio proprio il racconto di quest’ultimo che ha chiamato i soccorsi insieme con alcuni passanti dopo che la coniuge si era seduta sul parapetto del ponte Amedeo di Savoia e poi è caduta di sotto da un’altezza di oltre 12 metri finendo sul marciapiede sottostante. Al vaglio degli inquirenti il racconto dell’uomo che avrebbe riferito di aver visto la giovane donna perdere l’equilibrio.

I due stavano tornando in hotel dopo aver fatto una passeggiata in centro, come avevano fatto anche altre sere dopo il loro arrivo a Roma.

ph crediti romah24com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *