Spread the love

Diciannovenne campione mondiale juniores di tiro a volo (skeet), Christina Ghilli, rimasto ferito in un incidente avvenuto al termine di una battuta di caccia con gli amici nei boschi di Montecatini val di Cecina, giovedì scorso in provincia di Pisa, a causa di un colpo di fucile all’addome e alla mano partito accidentalmente dal suo fucile, è morto nella notte all’ospedale di Cecina di Pisa.

Secondo quanto ricostruito, lo sparo e sarebbe partito quando il giovane si era piegato per raccogliere da terra i bossoli. Le sue condizioni sono state da subito disperate: trasferito in ospedale in codice rosso, i medici hanno tentato di salvarlo con un disperato intervento chirurgico all’addome per arrestare la grave emorragia in corso, ma il ragazzo è morto durante l’operazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *