Spread the love

Ieri venerdì 2 luglio nelle acque del Piave, a Pederobba (Treviso), un 54enne è morto annegato dopo che si era tuffato nel corso d’acqua per soccorrere la figlia 14enne, in difficoltà durante una nuotata con una sua amica.

Secondo quanto riportato da la Tribuna di Treviso, quando le due ragazze hanno iniziato ad avere problemi in acqua, si sono tuffati in quattro: il papà Lammouchi Mhsen, 54 anni, tunisino; un familiare delle ragazzine; un 66enne di Pederobba e un bambino di 10 anni. È stato proprio quest’ultimo, il primo a riuscire ad afferrare per un braccio una delle due ragazzine, e poi con l’aiuto del proprio familiare a portarla a riva. L’altra ragazzina, invece, stava per essere annegare, risucchiata dalla corrente, come anche il 54enne tunisino.

Grazie al 66enne di Pederobba è riuscita a salvarsi, mentre per l’uomo di 54 anni non c’è stato più nulla da fare.

Non è più riemerso.

Immediate sono scattate le ricerche da parte dei sommozzatori dei vigili del fuoco. Purtroppo il corpo senza vita dell’uomo, residente a Caerano San Marco, è stato recuperato dopo circa un’ora e mezza di controlli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.