Spread the love

È morto all’età di 19 anni il pilota svizzero Jason Dupasquier, dopo che ieri era stato coinvolto in un incidente durante le prove per il Gran Premio d’Italia di Moto3, sul circuito del Mugello, in Toscana.

Dupasquier era caduto in curva tra la 9 e la 10 ed era stato subito investito prima dalla sua moto e poi dagli accorrenti Sasaki e Alcoba.

Era sembrato subito essere in gravi condizioni, tant’è che subito dopo i primi soccorsi avvenuti sul posto, e stato subito trasferito in ospedale al Careggi di Firenze, con l’elicottero, dove è morto domenica mattina. Dupasquier correva per il team CarXpert PrüstelGP, che oggi non ha preso parte alla gara di Moto3, la categoria più bassa di quelle previste dal Motomondiale.

A nulla è servito l’intervento notturno al quale il giovane pilota svizzero è stato sottoposto, per cercare di salvarlo. Da subito le sue condizioni sono sembrate essere disperate, fino al punto di aggravarsi ulteriormente, di ora in ora.

“Ci mancherai moltissimo, Jason – scrive la MotoGp in un tweet – Guida in pace”. La FIM, IRTA, MSMA e Dorna Sports “trasmettono le nostre più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici, alla squadra e ai cari di Dupasquier”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *