Spread the love

Il governo si appresta a varare un nuovo decreto che punta ad arginare la quarta ondata. Entro 48 ore è previsto infatti un vertice con le Regioni, poi a metà settimana verrà convocata la cabina di regia: sul tavolo diverse ipotesi, dal super Green pass all’obbligo vaccinale.

Nessuna conferma, per ora di estensione del Green pass anche per i mezzi pubblici locali.

Sembra ormai certo, invece, che verrà ridotta la validità del Green pass: non più 12 mesi come attualmente in vigore, ma 9 in modo che il calo della copertura vaccinale, calcolato oltre i 6 mesi dall’ultima dose, venga attutito.

Alcune Regioni, spingono poi, per il rilascio del Green pass solo ai guariti e vaccinati, mentre chi ricorrerà al tampone non avrebbe accesso alle attività culturali, sociali e ricreative.

Nella lista dei luoghi proibiti ai No vax finirebbero anche ristoranti, bar, palestre e piscine, cinema e teatri, discoteche e stadi.

Vietata anche la partecipazione a feste dopo le cerimonie, ma consentito l’accesso ai treni ad alta velocità, e aerei anche solo con il tampone. Con questa modalità sarà consentito l’ingresso nei luoghi di lavoro.

Terze dosi al via per gli over 40 da oggi, anticipando di dieci giorni la data inizialmente prevista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *