Spread the love

I vini si distinguono in bianchi e rossi. Ma oltre ad avere caratteristiche differenti, a seconda della stagionatura, l’anno di imbottigliamento, hanno anche una composizione differente ecc.

Ma quale bevanda fa meno male alla nostra salute?

Entrambi i vini hanno dei pro e dei contro. Il vino rosso ad esempio è di poco più calorico rispetto a quello bianco, però presenta più minerali e vitamine (come ad esempio i flavonoidi che riducono notevolmente il colesterolo cattivo), aiutano nella longevità.

Il bianco invece è più pesante, e potrebbe causare anche qualche volta, acidità di stomaco in quanto contenente pH più acido.

Dal punto di vista della nostra salute, dunque, sarebbe preferibile il consumo del vino rosso.

Da sempre si dice che un buon bicchiere di rosso faccia anche buon sangue. Aiuta infatti, a combattere alcune patologie. Ma anche questo va consumato in minime quantità e con moderazione.

Le differenze nutritive tra le due tipologie di vino sono minime. Il consiglio principale è quello di scegliere, sempre un buon vino di buona qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.