Spread the love

La trasmissione di Rai 1 Chi l’ha visto? condotta da Federica Sciarelli, dopo aver rilanciato gli appelli dell’avvocato Giacomo Frazzitta e della mamma Piera Maggio al testimone anonimo, ha voluto svelare il contenuto della missiva anonima ricevuta. “Il mese di settembre 17 anni fa io abitavo in quei contorni – si legge nella lettera -, orario più orario meno erano le 12.30-13, ho finito di lavorare, mi recavo a casa per andare a mangiare”.

La lettera prosegue scendendo nel dettaglio: “Mi trovo in via della Pace, a quei tempi c’era il mercato, è stato di mercoledì, c’era una fila indiana di auto, a un certo punto io venivo dalla zona ospedale, via Salemi, salendo da via Pace. Mi esce una auto ad alta velocità dalla via Mongiolisi, sorpassando le auto in corsia, io venivo dalla Via Pace, lui gira a destra, c’erano auto in fila, si mette correndo nella mia carreggiata, mi tocca specchio, auto, io in quel momento faceva caldo, avevo il finestrino aperto, mi sono accostato perché mi ha toccato lo specchietto dell’auto. Guardo dallo specchietto e vedo e sento una bambina gridare: ‘Aiuto mamma, aiuto'”. Quanto letto dalla conduttrice è però solo una porzione della lettera. Ciò però che dà da pensare sono i tre nomi scritti al suo interno, uno dei quali è proprio quello di Gaspare Ghaleb. Ex fidanzato di Jessica Pulizzi (sorellastra della bambina sparita da Mazara del Vallo diciassette anni fa).

Ascoltato di recente in procura. Con la piccola, secondo quanto sostiene la missiva, ci sarebbe stata una donna che teneva la bambina per i piedi e le avrebbe messo una mano sulla bocca per non farla urlare. L’autore della lettera si dice pertanto sicuro poi che a rapire Denise Pipitone siano state tre persone, tra cui il giovane di origine tunisine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.