Spread the love

Dal Consiglio Federale della Lega arriva piena fiducia e mandato al Segretario Matteo Salvini, per cercare di lavorare insieme, per creare, allargare e potenziare un’alleanza alternativa alla sinistra.

Lo fa sapere la Lega, mentre la riunione è ancora in corso. Il Consiglio Federale della Lega ha approvato all’unanimità alcuni obiettivi per i prossimi mesi individuati dal segretario Matteo Salvini e su cui impegna tutto il partito a cominciare da ministri, governatori, parlamentari, sindaci e amministratori locali.

Nello specifico dicono: No a nuove tasse sulla casa e alla riforma del catasto; No a nuove restrizioni e – in tema di Dad a scuola – nessuna differenziazione tra bimbi vaccinati e non vaccinati; Sì a un decreto urgente per aiutare famiglie e imprese col pagamento delle bollette di luce e gas; Sì a un impegno più concreto per la difesa dei confini e la lotta all’immigrazione clandestina. Segretari cittadini, provinciali e regionali della Lega saranno già da domani al lavoro per raccogliere nuove adesioni ed avere entro febbraio più iscritti dell’intero 2021. Ottimo clima tra il segretario e il capo delegazione al governo Giancarlo Giorgetti.

“La Lega è compatta e il centrodestra si ricostruisce, non c’è problema” ha detto Salvini. Non è mancata una frecciata al governatore della Liguria Toti. L’elezione del presidente della Repubblica “non ha visto il centrodestra prevalere perché è mancato un pezzo del centrodestra”: Matteo Salvini, segretario della Lega, è partito da questo per rispondere a una domanda sul governatore della Liguria Giovanni Toti, leader di Cambiamo! che non ha dato il suo appoggio a Maria Elisabetta Casellati. “Non metto in discussione sindaci e governatori” ha detto, aggiungendo però che “se uno è governatore, assessore al Bilancio e alla Sanità o è Superman o….”

“Sono orgoglioso perché il movimento della Lega è stato il più compatto” nelle elezioni del Presidente della Repubblica, “sono contento di essere colui che ha messo fine alle ipocrisie dicendo ‘piuttosto che andare avanti con i no reciproci chiediamo un sacrificio a Mattarella’, e lo rivendico.

ph crediti adnkronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *