Spread the love

Una era svenuta sul pavimento e l’altra si aggirava per la casa in stato confusionale.

Questa la scena che si è presentata ai soccorritori intervenuti sul posto nel pomeriggio di mercoledì 15 dicembre. In un appartamento a Conca d’Oro dove vivono due anziane sorelle romane ultranovantenni. 91 e 89 anni, la più grande delle due aveva inoltre una ferita alla testa come conseguenza probabile di una caduta.

Fra le poche certezze il fatto che le due donne siano state narcotizzate e rapinate, con la loro casa trovata completamente a soqquadro.

A richiedere l’aiuto dei vigili del fuoco è stata la figlia di una di loro, dopo che non era riuscita a rintracciarle.

Mamma e zia erano sotto shock. Contattati prima i vicini, gli stessi dopo aver bussato all’appartamento di via Val Maira dove vivono le due anziane signore, non avevano ricevuto risposta. Da qui l’allerta al 112 con l’arrivo sul posto dei pompieri e della polizia.

Fra le ipotesi più accreditate quella che le due anziane sorelle possano aver aperto il portoncino di casa ai rapinatori, che si sarebbero spacciati per fattorini, oppure postini o addirittura tecnici di luce e gas, per poi spingerle all’interno della per poi narcotizzarle e derubarle.

Non si esclude neanche che le due anziane signore siano state seguite e poi rapinate una volta rientrate in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *