Spread the love

La popolazione in Campania nel 2020 è diminuita dell’1,5%, cioè di 85mila persone. È uno dei dati che emergono dal nuovo Censimento della popolazione e dinamica demografica condotta dall’Istat. L’età media regionale è la più bassa del Paese, con 42,8 anni contro quella nazionale arrivata a 45,4.

La regione è quarta – dopo Molise, Calabria e Sardegna – tra quelle con la più corposa emorragia d i residenti: -1,5%, pari a 85.682 persone.

I rapporto tra nati e morti nel 2020 è di -335mila unità. Il peggior valore dopo quello avuto dal 1918 (-648mila), quando ci fu l’epidemia di “spagnola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.