Spread the love

E’ scappata, con con tutte le sue ultime energie, trovando riparo in un bar di via Nomentana a Roma una marocchina di 33 anni, dal suo compagno, che l’aveva picchiata a tal punto da romperle le ossa.

La donna si è rifugiata in un bar della zona, dove il titolare e i clienti presenti, l’hanno protetta dall’uomo e dalla sua furia aggressiva, mettendolo subito in fuga, e chiamando subito i soccorsi.

I fatti, sarebbero risalenti a circa un mese fa.

Soccorsa la donna è stata portata al policlinico Umberto I con i medici che le hanno riscontrato trauma cranico facciale e varie fratture. Trattenuta in osservazione con prognosi di 40 giorni, ora è in via di guarigione. Nel frattempo i carabinieri e la procura, che hanno lavorato sul caso, dopo una caccia all’uomo hanno preso il responsabile: un libico di 35 anni che era pronto a scappare in Francia, pur di far perdere per sempre le sue tracce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *