Spread the love

“È tempo che il mondo stia al fianco degli afghani”, ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Gutteres, aprendo la conferenza internazionale sulla situazione umanitaria nel Paese. “Una delle peggiori crisi globali” già prima della nuova conquista del potere da parte dei talebani.

I talebani hanno assicurato per iscritto all’Onu accesso sicuro agli aiuti e libertà di movimento per gli operatori umanitari che operano in Afghanistan. A dichiararlo è il vicesegretario Onu per gli affari umanitari, Martin Griffiths, che la settimana scorsa si era recato a Kabul, alla conferenza dei donatori di Ginevra.

Griffiths ha letto una lettera del governo talebano che si impegna tra le altre cose a “levare ogni ostacolo agli aiuti, proteggere la vita degli operatori umanitari” e a non entrare nelle basi dell’Onu e di altre ong, chiedendo aiuto alla comunità internazionale per la ricostruzione e la lotta al narcotraffico.

photo crediti skytg24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *