Spread the love

Nel 2021, sono almeno 597.560 le persone povere che non hanno potuto acquistare i medicinali di cui avevano bisogno.

Si tratterebbe infatti di 163.387 persone in più rispetto all’anno 2020 dove se ne contavano in totale 434.173.

Si è registrato, quindi, un incremento pari al 37,63% di persone in povertà sanitaria. L’aumento derivante dalla pandemia da Covid-19 che ha arrecato gravi danni alla salute e al reddito di milioni di residenti. È quanto emerge dal 9/o Rapporto Donare per curare – Povertà Sanitaria e Donazione Farmaci realizzato con il contributo incondizionato di IBSA Farmaceutici da OPSan – Osservatorio sulla Povertà Sanitaria (organo di ricerca di Banco Farmaceutico). I dati, rilevati attraverso la rete dei 1.790 enti assistenziali convenzionati con il Banco ed elaborati da OPSan, sono stati presentati in un convegno che si è tenuto in diretta streaming promosso da Banco Farmaceutico e Aifa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *