Spread the love

E’ stato trovato oggi pomeriggio nell’Adige, il corpo senza vita della donna cingalese che da ieri era ricercata dopo avere ucciso le due bimbe di 11 e 3 anni.

La conferma è arrivata da fonti investigative.
Effetti personali della donna, che avrebbe compiuto 34 anni il prossimo 31 ottobre, erano stati rinvenuti nelle vicinanze. Poi è stata trovata una scarpa, quindi i sommozzatori dei Vigili del fuoco hanno visto una felpa che galleggiava nel fiume e infine il corpo di Sachithra Ninansala Fernando Dewendra Mahawaduge. Per le ricerche si era mobilitata anche la comunità cingalese e lo stesso ex marito, con appello lanciato sui social.

Morte per soffocamento meccanico violento le due sorelline di 11 e 3 anni trovate senza vita ieri mattina nella casa d’accoglienza di Porto San Pancrazio a Verona. È quanto apprende l’ANSA da fonti qualificate, al termine dell’autopsia. Del duplice delitto è indiziata la mamma. Potrebbero essere state uccise con un cuscino, anche se nella stanza non era stato trovato nulla che facesse pensare a ciò.

Verranno fatti anche esami tossicologici, prima della sepoltura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *