Spread the love

Sono ben 85 le università italiane in più, in 6 classifiche internazionali e 11 in più nelle prime 200 posizioni. L’Università italiana cresce nei numeri e nelle classifiche internazionali. Ad attestarlo è il report della CRUI sui ranking internazionali.

Il volume racconta i 3 anni di attività del gruppo di lavoro a cui hanno partecipato ben 68 università italiane, con l’obiettivo principale di aumentare il numero di atenei italiani presenti nelle classifiche internazionali e migliorare così, anche il posizionamento complessivo del sistema universitario nei ranking.    

Nella classifica Arwu, ad esempio, le italiane nel 2017 erano 16 oggi inevce ne sono ben 46, e quelle in testa, tra le prime 200 posizioni, sono passate da 2 a 3. Nella classifica The le italiane sono aumentate in tre anni di 10 e le top sono passate da 2 a 3 tra il 2017 e il 2020.

Nella classifica Qs gli atenei italiani sono passati da 31 del 2017 a 39 attuali, nella Qs Employability sono rimaste sempre 16 ma le università top sono passate da 5 a 7; nella Greenmetric il balzo tra il 2007 e il 2020 è stato da 22 a 29 ma le top sono più che raddoppiate, passando da 5 a 11.
   

Infine, nella classifica U-Multirank le italiane in classifica da 49 di tre anni sono passate ad oggi ad essere 79.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *