Spread the love

Il pagamento dell’Imu è prevista per il prossimo 16 giugno 2021. Non ci sono rispetto alle normali tempistiche con cui procedere al pagamento, ma la Legge di Bilancio 2021 e il Decreto Sostegni hanno introdotto alcune novità in fatto di esenzioni, ampliando i casi e le categorie per i quali è possibile essere esonerati dal pagamento della prima parte dell’imposta.

Imu 2021, chi deve pagare
Sono tenuti a versare acconto e saldo dell’Imu (scadenza fissata per il prossimo 16 dicembre) i soggetti che possiedono:

– fabbricati, esclusa l’abitazione principale (salvo che si tratti di un’unità abitativa classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9);
– aree fabbricabili;
– terreni agricoli.
Nello specifico, devono effettuare il versamento entro la data di scadenza:

– proprietario dell’immobile,
– titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie, il genitore assegnatario della casa familiare a seguito di provvedimento del giudice;
– concessionario nel caso di concessione di aree demaniali;
il locatario per gli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria.

L’imposta è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota e ai mesi dell’anno ai quali si è protratto il possesso.

Imu 2021, chi non deve pagare: le esenzioni
L’Imu non si paga sulla prima casa, l’abitazione principale, a patto che questa non rientri tra le categorie degli immobili di lusso appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, ovvero case signorili, ville e castelli.

A causa del covid, per aiutare le attività più in difficoltà, sono esentati dal versamento dell’acconto Imu 2021:

– stabilimenti balneari e termali;
– alberghi, pensioni e in generale strutture ricettive del settore turistico (agriturismi, ostelli, b&b, affittacamere, appartamenti
– vacanze, campeggi, villaggi turistici);
– tutti gli immobili accatastati nella categoria D/2;
– strutture espositive per fiere e manifestazioni;
– sale da ballo, discoteche e night club.

Imu 2021, come pagare

Per pagare gli importi dell’Imu 2021 si può scegliere tra tre tipologie diverse di pagamento:

– bollettino postale compatibile col modello F24;
– modello F24;
– piattaforma PagoPA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.