Spread the love

La gastroenterite virale non è una patologia grave, anche si presenta con sintomi come nausea, vomito, dolori addominali, bruciori allo stomaco, diarrea e dolori intestinali. Delle volte anche con febbre alta e disidratazione e spossatezza fisica, che possono durare anche per un paio di settimane.

Il periodo d’incubazione dipende naturalmente dal virus e dalla malattia. Capacità dell’organismo di difendersi.

In linea di massima, si va da 1 a 3 giorni nel caso in cui si tratti del Norovirus e da 1 a 2 nell’altro caso, se si parla di Rotavirus. In questa fase, e cioè ancor prima che i sintomi siano visibili, la persona è già in grado di trasmettere il virus, e anche una volta guarita, potrà essere ancora nelle condizioni di diffondere l’infezione per 1 o 2 settimane massime.

La malattia deve fare il suo decorso fisiologico. In un paio di giorni, in media, la diarrea e il vomito inizieranno a scomparire. Mentre, occorreranno ancora 7-10 giorni per ristabilirsi del tutto.

Gli antibiotici, che non hanno alcun effetto sui virus, devono essere evitati, a meno che non siano stati raccomandati da un medico di famiglia. Se però, durante la fase acuta, diarrea e vomito sono davvero molto frequenti, si può pensare sempre di poter assumere degli antidiarroici o dei farmaci per bloccare la nausea (prodotti da bancovenduti liberamente in farmacia). E in ogni caso, se i sintomi dovessero aumentare o persistere ancora per più giorni, allora è il caso di rivolgersi ad un pronto soccorso o al medico di famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *