Spread the love

Una scoperta choc, è avvenuta questa mattina in una azienda cartiera di Empoli. All’interno di un container è stato trovato il cadavere di un giovane straniero. Lo ha scoperto verso le 10.30 un addetto con mansioni di smistamento della carta della raccolta differenziata attraverso una gru. Il cadavere è di un ventenne somalo.

L’operaio, spiegano i carabinieri, ha rinvenuto il corpo nello svuotare il container con una gru, che ha braccio meccanico e pinza. Indaga il Nucleo Investigativo di Firenze e della Compagnia di Empoli.

Non è escluso che il giovane sia stato colpito e ucciso proprio dal movimento della gru. Il cadavere non presenterebbe segni di lesioni a eccezione di una ferita sulla fronte, che potrebbe esser stata provocata proprio dal braccio meccanico della gru.

Una delle ipotesi è che il 20enne si sia addormentato dentro un cassonetto della carta e che non si sia risvegliato quando c’è stato lo svuotamento a causa di un malore.

Sul luogo del ritrovamento è arrivato anche il magistrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *