Spread the love

Il Comitato di farmacovigilanza Prac dell’Agenzia Europea del Farmaco sta esaminando presunti casi di sindrome di Guillain-Barré (Gbs) segnalati dopo la somministrazione del vaccino anti-Covid Vaxzevria di AstraZeneca. Lo fa sapere l’Ema stessa, nel report in cui fa il punto della situazione sull’ultima riunione avvenuta del Pharmacovigilance Risk Assessment Committee – PRAC.

L’ente regolatorio Ue, fa sapere che questa sindrome si rivela con un disturbo del sistema immunitario, causando infiammazione dei nervi e provocando dolore muscolare, intorpidimento, debolezza e difficoltà nel camminare.

Gli esperti del comitato, spiega l’Ema, stanno analizzando “i dati forniti dal titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio”, Aic, del vaccino della società anglo-svedese “sui casi di sindrome di Guillain-Barré segnalati a seguito della vaccinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *