Spread the love

Questa mattina il giardino di piazza Statuto 18, di fronte a Palazzo Paravia a Torino, è stato intitolato al grande maestro e direttore d’orchestra scomparso, circa un anno fa, Ezio Bosso.

La decisione è arrivata a novembre scorso, da parte della commissione toponomastica: fatta una piccola eccezione al regolamento comunale, che prima di un’intitolazione impone che siano trascorsi almeno dieci anni dalla scomparsa del personaggio pubblico.

Il giardino prescelto porta con sé una serie di significati molto importanti per il musicista scomparso.

Luogo simbolo da oltre quarant’anni della cultura mod, a cui Bosso era legato nel corso della sua vita. A lanciare l’appello alla Città per dedicargli l’area prescelta era stato Oscar Giammarinaro, leader degli Statuto, la band dove il maestro suonò il basso alla fine degli Anni Ottanta. Nel giro di pochi giorni furono raccolte più di ottomila firme. La vicinanza e il ricordo per quello che Bosso ha rappresentato nella sua città erano stati manifestati anche nello scorso mese di settembre, quando un centinaio di persone – molte di loro arrivate da fuori regione e dall’estero – decisero di prendere parte a un flash mob organizzato proprio nel giorno del suo compleanno.

Alla cerimonia di oggi erano presenti con la sindaca Chiara Appendino il presidente del consiglio comunale Francesco Sicari, il presidente della Circoscrizione 1 Massimo Guerrini, il nipote del maestro, Tommaso Bosso, e Oscar Giammarinaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.