Spread the love

 

Il nuovo protocollo attuativo delle “linee guida per l’attività sportiva e l’attività motoria in genere” vengono indicate tutte le regole da seguire per la riapertura di palestre e piscine. Dal 15 maggio, nelle zone gialle, sarà consentito svolgere attività sportive presso piscine pubbliche e private esclusivamente all’aperto.

Gestori in tutti i luoghi di pratica sportiva devono conservare per 14 giorni l’elenco dei clienti.

Provvedere a predisporre adeguata segnaletica per evitare percorsi simili in entrata e in uscita.

L’accesso agli impianti deve essere fatto esclusivamente tramite prenotazione. Negli spazi comuni, spogliatoi e docce, assicurare il distanziamento di almeno 1 metro.

Negli impianti sportivi, palestre e piscine bisogna sempre indossare la mascherina fino al momento in cui si inizia l’attività sportiva, e bisogna anche mantenere una distanza non inferiore ai 2 metri.

Nelle piscine è vietato soffiarsi il naso e urinare in acqua ed è obbligatorio far indossare i pannolini ai propri bambini molto piccoli. L’impianto deve essere dotato di soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani in aree strategiche e di frequente transito.

Altro accorgimento è misurare la temperatura all’ingresso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *