Spread the love

Siamo nel trediceesimo giorno di guerra. La Russia aveva annunciato per questa mattina un cessate il fuoco in Ucraina per permettere ai corridoi umanitari da varie città di essere effettuati, ma Kiev accusa Mosca: “Stanno bombardando il corridoio umanitario da Zaporizhzhia a Mariupol”.

Zelensky apre ora alla possibilità di “trovare un compromesso su Donbass e Crimea, sono pronto al dialogo, non alla capitolazione”.

“Abbiamo la responsabilità di garantire che il conflitto non si intensifichi e non si diffonda oltre l’Ucraina, che sarebbe ancora più pericoloso distruttivo e ancora più mortale. La situazione porterebbe a una spirale fuori controllo”. Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in una conferenza stampa nel corso della visita in Lettonia.

ph crediti ilgiorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.