Spread the love

Giovanni Moro, allevatore di Laerru di 65 anni è finito davanti al giudice per aver ucciso e maltrattato animali, sopprimendo anche alcune specie selvatiche protette. Ieri mattina per lui è arrivata la sentenza di condanna, per aver ucciso una quindicina di bestiole.

Il giudice Anna Giuseppina Pintore del tribunale di Sassari lo ha condannato a un anno di reclusione, con la sospensione condizionale della pena e al risarcimento di duemila euro al proprietario di uno dei cani uccisi e di altre mille euro ciascuno ad altri due compaesani che si erano costituiti parte civile nel processo, anche loro per aver subìto l’avvelenamento del cane.

Per crimini commessi è anche poca la condanna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *