Spread the love

Secondo recenti studi condotti sull’Alzheimer, da parte dei ricercatori dell’Università di Dundee in Scozia, il sulforafano, una sostanza contenuta nei broccoli, aiuta a ridurre il rischio di contrarre questa malattia mantenendo il cervello in forma in età avanzata. Questo fitocomposto si trova nei germogli di molte verdure crucifere: oltre ai broccoli anche nei cavoletti di Bruxelles, cavolfiori, cavoli e rucola.

Il sulforafano è infatti caratterizzato da proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antiapoptotiche, che si sono rivelate fondamentali per il trattamento di malattie neurodegenerative. Tale alimento, inoltre, è in grado di mantenere attivo il cervello contro il rischio di ictus, oltre a prevenire l’insorgenza di tumori.

photo crediti napolitoday

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *