Spread the love

Se il viaggio verrà ritardato, a causa di code per lavori di manutenzione e cantieri sui 3000 km di autostrade italiane, ci sarà un rimborso, a quanti lo richiederanno.

Un po’ come avviene per i ritardi dei treni.

Da domani infatti, partirà il sistema di “cashback“: basterà scaricare sul proprio smartphone l’app “Free To X “attraverso cui poter segnalare i ritardi che andranno oltre i tempi “normali” di un determinato percorso.

Una volta riconosciuta la validità della richiesta dell’utente, Autostrade per l’Italia restituirà dal 25% al 100% del pedaggio pagato, sulla base del tempo effettivamente che si è impiegato per il viaggio e la lunghezza del percorso effettuato.

Una misura utile per conoscere in tempo reale lo stato del traffico sulle autostrade e accedere al ristoro del pedaggio per tempi di percorrenza superiori agli standard di riferimento (tempi calcolati su velocità: 100km-h per i veicoli leggeri; 70 km-h per i veicoli pesanti), per la presenza di cantieri programmati sulla rete di Aspi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *