Spread the love

E’ allarme in Gran Bretagna per il virus del “vaiolo delle scimmie”. Il 16 maggio scorso il focolaio ha raggiunto sette casi positivi, di cui gli ultimi 4 individuati in uomini di Londra.

I pazienti non hanno collegamenti con l’Africa – in cui il virus è enedemico – e dunque gli esperti suppongono che la patologia si stia diffondendo in maniera del tutto autonoma.

Le autorità sanitarie consigliano a medici e infermieri di prestare attenzione a pazienti che presentano eruzioni cutanee, in quanto il vaiolo delle scimmie viene spesso scambiato per altre malattie come varicella, morbillo, scabbia e sifilide, rendendo difficile una diagnosi precoce.

“Stiamo esortando in particolare gli uomini gay e bisessuali a prestare attenzione a eventuali eruzioni cutanee o lesioni insolite e a contattare un servizio di salute sessuale senza indugio” ha dichiarato la dottoressa Susan Hopkins, consulente medico capo dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA), in quanto riguarderebbe la comunità gay e bisessuale, visto che 4 casi sono statti rilevati proprio tra gay e bisessuali.

ph crediti italiasalute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.