Spread the love

Diventera’ un film, grazie alla casa cinematografica Paramount, la saga del piccolo re degli scacchi: Steven Conrad, che ha scritto la sceneggiatura di “La Ricerca della Felicita’” di Gabriele Muccino, chesta adattando per il grande schermo il libro “My name is Tani… e credo nei miracoli” scritto dai genitori di Tanitoluwa Adewumi, che parla di un bimbo profugo dalla Nigeria che tre anni fa era homeless e la scorsa settimana, a 10 anni, sette mesi e 28 giorni, è diventato National Master.

Tani, come lo chiamano tutti, ha cominciato a giocare a scacchi all’età di sette anni.

“Voglio essere il piu’ giovane Grand Master di sempre, tra un anno, al massimo due”, ha detto a Nicholas Kristof, il columnist del New York Times che ne aveva scritto due anni fa e che oggi e’ tornato a occuparsene. Il record appartiene al russo Sergey Karjakin, 30 anni, che ci arrivo’ dodicenne sette anni dopo aver cominciato a giocare.

Gli Adewumi, scappati dalla Nigeria per sfuggire alla violenza di Boko Haram, hanno usato i fondi raccolti per loro per dar vita a una fondazione che aiuta altri homeless.
    Raggiunta l’indipendenza economica, hanno assunto un Grand Master, Giorgi Kacheishvili, che allena il figlio tre volte alla settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *