Spread the love

E’ drammatico il bilancio delle vittime di Mottarone, dove una cabina della funivia che collega la nota località montana con Stresa è precipitata nel vuoto schiantandosi al suolo, forse in seguito al cedimento di un cavo: tredici le vittime, mentre due bambini sono stati trasportati in gravi condizioni all’ospedale di Torino.

Secondo alcuni testimoni, come riferito dal sindaco di Stresa e riportato dal Corriere della Sera, la cabina ha iniziato a retrocedere velocemente, per poi essere sbalzata schiantandosi contro un pilone. Il portavoce del Soccorso Alpino, Walter Milano, ha dichiarato a Rainews 24 che «la cabina della funivia è caduta da un punto relativamente alto e si è adagiata sul terreno ai piedi di un grande bosco. Ora appare sostanzialmente distrutta a terra quasi completamente accartocciata, quindi la caduta è stata evidentemente significativa».

Secondo quanto si apprende a bordo della cabina delle funivia precipitata al suolo c’erano in tutto 15 persone: i due sopravvissuti sono due bambini di 5 e 9 anni, trasportati con l’elisoccorso al Regina Margherita di Torino in gravi condizioni. Uno di loro, quello di 5 anni, ha riportato un politrauma ma all’arrivo in ospedale era cosciente. Il piccolo di 9 anni si trova in rianimazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *