Spread the love

RiParty-Amo. È il progetto ambientale concreto e ambizioso che nasce dalla collaborazione tra il Jova Beach Party, Intesa Sanpaolo e
WWF Italia, presentato questa mattina all’Università degli Studi di Milano Bicocca.

A salire in cattedra è stato lui, Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti. Che ha parlato agli studenti di “Ripartyamo”, il progetto green che caratterizzerà questa nuova edizione del Jova Beach Party, la prima dopo la pandemia da coronavirus.

L’obiettivo principale è quello di rendere i giovani, le scuole, le famiglie, le aziende e intere comunità, protagonisti della salvaguardia e del restauro della natura italiana.

Un programma articolato in tre principali pilastri, che parte dalla
pulizia delle spiagge, passa per progetti di ricostruzione naturale
e si conclude con attività di educazione, sia nelle università sia nelle scuole, che coinvolgeranno le generazioni più giovani. Grazie ad una grande campagna di raccolta fondi ancora attiva sulla piattaforma di crowdfunding (ForFunding di Intesa Sanpaolo (ForFunding.it/Ripartyamo), ad oggi sono stati donati circa
3 milioni di euro che saranno utilizzati per pulire 20 milioni di
metri quadri spiagge, laghi, fiumi e fondali; per realizzare
6 macro azioni di ripristino degli habitat; organizzare 8 incontri nelle università italiane e numerosi workshop nelle scuole capaci di coinvolgere un totale di 100.ooo studenti.

Tra coloro che avranno aderito alla raccolta, 4.000 persone
avranno la possibilità di poter partecipare a due esclusivi concerti
che Jovanotti terrà all’Atlantico di Roma e all’Alcatraz di Milano
il 12 e il 14 novembre 2022.

ph crediti uff stampa artista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.