Spread the love

Il papa questa mattina durante l’Angelus tenuto in Piazza San Pietro ha detto ai fedeli radunati nella piazza e a quanti erano collegati per la diretta televisiva “Continuiamo a pregare per la pace in Ucraina e nel mondo intero.

Faccio appello ai capi delle nazioni e delle organizzazioni internazionali perché reagiscano alla tendenza ad accentuare la conflittualità e la contrapposizione.

Il mondo ha bisogno di pace: non una pace basata sull’equilibrio degli armamenti, sulla paura reciproca, no, questo non va. Questo vuol dire far tornare indietro la storia di settanta anni”. Lo ha detto il pontefice alla folla.

E ancora… “La crisi in Ucraina avrebbe dovuto essere, ma se lo si vuole può ancora succedere, una sfida per statisti e saggi capaci di costruire un dialogo… un mondo migliore per le nuove generazioni”, ha detto papa Francesco Bergoglio.

“Con l’aiuto di Dio questo è sempre possibile ma bisogna passare dalle strategie di potere politico, economico e militare a un progetto di pace globale. No ad un mondo diviso tra potenze in conflitto, sì a un mondo unito tra popoli e civilità che si rispettano”, ha sottolineato ancora il Santo Padre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.