Spread the love

Sono dieci giorni che scattano per il congedo obbligatorio per il padre che lavora, pagato al 100% e aumento dai sei ai nove mesi per il congedo facoltativo indennizzabile con il 30% della retribuzione entro i 12 anni di vita di ogni figlio: sono solo queste alcune delle novità che sono entrate in vigore da ieri sul congedo parentale, maternita’ e paternita’ e sono contenute nel decreto legislativo n. 105 del 30 giugno 2022.

Lo ricorda l’Inps.

In caso di parto plurimo la durata del congedo che si applica anche al padre adottivo e affidatario, è aumentata a 20 giorni lavorativi. Può essere fruito a partire dai due mesi prima della data presunta del parto fino ai 5 mesi successivi alla nascita del figlio e in caso di morte perinatale del figlio.

Alle lavoratrici autonome inoltre è riconosciuta un’indennità giornaliera anche per i periodi antecedenti i due mesi prima del parto, nel caso di gravi complicanze della gravidanza o di persistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza, sulla base degli accertamenti medici effettuati da un medico competente dell’Asl.

foto crediti investire oggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.