Spread the love

Ammontano a cinque.
Le medaglie vinte dall’Italia ai Mondiali di scherma in corso al Cairo.

Al bronzo di Rossella Fiamingo conquistato nella spada e agli argenti di Arianna Errigo e Tommaso Marini nel fioretto, si sono aggiunti anche l’argento della squadra di spada femminile e il bronzo in quella di sciabola maschile. Le spadiste azzurre tornavano in una finale mondiale dopo ben 13 anni: era Antalya 2009 e lì l’Italia vinse allora il titolo. Oggi, con una formazione completamente rinnovata e diversa, bronzo olimpico e argento europeo in carica, è arrivato anche l’argento. La finale si è conclusa con 45-37 in favore della Corea del Sud e delle vicecampionesse olimpiche, che le azzurre hanno provato ad arginare, portandosi anche a tre stoccate di distanza.

Il team composto da Fiamingo, Mara Navarria, Federica Isola e Alberta Santuccio, ha prima superato ai quarti la Svizzera 45-33 e poi è approdata in finale dopo un assalto col brivido contro la Francia. Al termine delle nove frazioni il match era fermo sul 29 pari, ma al minuto supplementare Fiamingo è riuscita a mettere la stoccata vincente che ha dato la certezza di una medaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.