Spread the love

Grazie ad un semplice test del sangue sarà possibile ottenere una diagnosi precoce di demenza, una condizione generalmente legata all’età avanzata, che può tuttavia colpire anche persone più giovani dei 65 anni. A metterlo a punto i ricercatori del Royal Melbourne Hospital.

Il test, descritto dal responsabile della ricerca, il neuropsichiatra Dennis Velakoulis, alla Tv nazionale Abc, misura il livello del neurofilamento a catena leggera (NfL) nel sangue, una proteina che aiuta a mantenere la struttura delle cellule cerebrali.

Quando le cellule cerebrali sono danneggiate, la proteina è rilasciata nel sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *