Spread the love

A distanza di 32, resta avvolto ancora nel mistero l’omicidio di Simonetta Cesaroni, uccisa con 29 coltellate il 7 agosto 1990 nella sede dell’AIAG in via Carlo Poma 2 a Roma, dove lavorava.

La donna fu trovata nuda, con segni sul corpo di una presumibile violenza.

Recentemente, poi sono stati riportati al centro delle cronache alcuni lati oscuri di questa triste vicenda, tutta italiana.

Se ne è parlato a “Giallo d’Estate” su Cusano Italia TV. Tra gli altri è intervenuto l’allora funzionario della Squadra Mobile di Roma e capo della Squadra Omicidi Antonio Del Greco. L’attuale Direttore Operativo dell’Italpol, al microfono di Fabio Camillacci ha ribadito le sue convinzioni sull’identità dell’assassino.

La Procura di Roma ha disposto nuove indagini da alcune settimane, sull’omicidio della giovane Simonetta Cesaroni, il giallo di via Poma. Gli accertamenti si concentreranno sulla verifica di alcuni alibi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.