Spread the love

Riaprono i centri commerciali nel weekend nelle Regioni in zona gialla. Dal 15 maggio, le attività degli esercizi commerciali presenti “all’interno dei mercati, dei centri commerciali e altre strutture ad essi assimilabili nei giorni festivi e prefestivi possono svolgersi nei limiti e con le modalità previste” in precedenza. E’ quanto previsto al momento nella bozza del decreto. Il testo ufficiale atteso per oggi.

Le misure in vigore dal 26 aprile dovrebbero rimanere valide sino al prossimo 31 luglio.

Ristoranti – Dal 26 aprile riaprono in zona gialla anche i ristoranti a pranzo e cena “con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto”, mentre dal primo giugno potranno aprire, ma solo a pranzo, anche i locali che hanno spazi al chiuso.

Piscine, mercati e centri commerciali – Apertura dal prossimo 15 maggio per piscine all’aperto, mercati e centri commerciali anche nei festivi, e dal primo giugno delle palestre, dal primo luglio delle fiere, dei convegni e dei congressi, dei centri termali e dei parchi tematici.

Cinema e teatri – Dal 26 aprile, sempre in zona gialla “gli spettacoli potranno tenersi in sale teatrali, da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale”.

Stadi – Dal primo giugno si potrà assistere ad eventi sportivi in stadi o palasport con capienza non superiore al 25%. E non più di mille spettatori all’aperto e 500 al chiuso. La capienza consentita “non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata, si legge ancora nel testo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *