Spread the love

Dovrà rispondere ora delle accuse di “circonvenzione di incapace e induzione al matrimonio” la donna denunciata dai carabinieri di Soncino. Cittadina straniera e con precedenti di polizia, spiegano fonti militari, “lo scorso luglio è stata affissa all’albo del comune cremasco la pubblicazione del suo matrimonio con un uomo del posto”.

“Quello stesso giorno l’uomo è stato ricoverato in un ospedale, dove gli è stato amputato un arto ed è poi trasferito in una struttura sanitaria per la riabilitazione”. Secondo quando riferiscono i carabinieri, “la donna ha fatto pressioni presso il comune perché fosse predisposta con urgenza la celebrazione del matrimonio presso la struttura sanitaria dove il futuro marito era ricoverato, spiegando che avrebbe poi dovuto partire per recarsi nel suo paese di origine”. La vicenda è stata segnalata ai militari e le indagini in corso hanno portato a scoprire che era stata lei.

foto crediti quicoriglianorossano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.