Spread the love

L’Arpa ha rilevato che, nella zona dove si è prodotto il maxi incendio di sabato a Roma, i valori delle diossine sono oltre i limiti.

“Questi valori- ha spiegato Marco Lupo, direttore generale Arpa Lazio – sono dati prodotti dagli incendi nell’immediato. Sono stati comunicati all’Asl di riferimento che valuterà se e quali misure applicare. Siamo fiduciosi che già dalle prossime ore i valori potranno tornare alla normalità”.

L’ARPA Lazio ha tempestivamente avviato le attività di monitoraggio della qualità dell’aria dopo il rogo installando nella serata di sabato 9 luglio due campionatori ad alto volume per la misura dei microinquinanti. Gli esiti delle misure effettuate dal campionatore hanno registrato il valore per le diossine e’ pari al 10,6 pg/m3 superiore al valore di riferimento individuato dall’OMS per l’ambiente urbano (0,3). Per quanto riguarda il benzopirene e’ stato registrato un valore di 2,6 ng/m3, superiore anche esso alla media annua pari a 1 ng/m3.

La Procura di Roma avvierà delle verifiche sulla gestione del verde pubblico e accumuli di rifiuti abbandonati a Roma nell’ambito delle indagini avviate sugli incendi che hanno interessato la Capitale nelle ultime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.